Nell’ambito delle attività di Stammibene, la misurazione del tasso alcolemico è certamente uno degli aspetti più importanti dell’intera campagna di prevenzione. Negli anni è diventato soprattutto un servizio messo a disposizione da chi volontariamente vuole conoscere il suo livello alcolemico prima di mettersi alla guida. Questa attività non solo tenta di prevenire la pericolosa associazione alcol e guida, ma permette anche di fornire direttamente agli interessati delle informazioni specifiche rispetto al proprio stato

Gli operatori hanno in dotazione diversi tipi di etilotest:

– 2 etilotest professionali che permettono di misurare esattamente il livello alcolico del soggetto.

– una torcia precursore che permette di indicare solamente se il livello è al di sotto del livello massimo consentito dalla legge (lo 0.50 g/l), se è superiore o se è assente. La misurazione, che avviene con un semplice soffio direttamente nello strumento, è associata a una sorta di semaforo: verde se il livello va da 0 a 0.30 g/l, arancio se è tra 0.30 e 0.49, e rosso se invece è superiore al limite legale dello 0.50.

– una torcia precursore che consente invece di indicare più livelli di alcolemia, utile quindi anche per i neopatentati.

Inoltre presso lo stand è possibile anche effettuare o ritirare il test monouso, il famoso palloncino che può essere utilizzato solo una volta e che viene consegnato come gadget. L’etilotest monouso permette solo di sapere se il livello alcolemico è sotto o sopra il livello legalmente consentito.

Inoltre, fino a un paio di mesi fa, erano a disposizione, al prezzo di 10 euro, etilometri portatili personali che avevano lo stesso funzionamento della torcia.

Oltre a ciò, segnaliamo un interessantissimo servizio di Marco Berry delle Iene, in cui si dimostra come molti presunti metodi per abbassare il tasso alcolico siano in realtà falsi (in alcuni casi il tasso addirittura aumenta). Questo è il link per vedere il video:

http://www.video.mediaset.it/mplayer.html?sito=iene&data=2008/11/04&id=4986&from=iene

Alcuni dati Alcol test 2011

Test: 1.103

Età media: 25,6 anni

Data inizio raccolta dati: 14/04/2011

Data fine raccolta dati:: 03/09/2011

Numero serate di raccolta dati: 30

Nella fascia 0,5-0,99 g/l sono quasi la metà coloro che si sarebbero messi alla guida.

Allarmante è come la propensione alla guida, all’aumentare del tasso alcolemico, diminuisca ma non si abbatta: anche sopra a 2 g/l (4 volte il limite) c’è ancora un 14,3% di soggetti pronti a mettersi alla guida.

Elaborazioni aggiuntive non presenti nei grafici ci permettono due ulteriori osservazioni: A. 30% circa è la fetta generale del campione che pur essendo sopra il limite di legge si sarebbe messo alla guida; B. nella fascia d’età 18-21, quella nella quale il limite di legge è divenuto 0,00 g/l, non si notano significative differenze di atteggiamento.

0 Comments

Leave a reply

CONTACT US

We're not around right now. But you can send us an email and we'll get back to you, asap.

Sending

©2021 KLEO Template a premium and multipurpose theme from Seventh Queen

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

Create Account

Vai alla barra degli strumenti