Dopo Babilonia, il Festival proceder‡ a gonfie vele verso il secondo appuntamento: Samarcanda
Scritto da Chiara Ferretti   
giovedě 16 agosto 2012

30 Agosto a Montecosaro Scalo: Samarcanda.

Samarcanda, crocevia delle culture, luogo d’incontro e fusione verso nuovi percorsi, rappresenta la seconda tappa del nostro viaggio. L’evento che il 30 Agosto si avvierà alla sua seconda serata, avrà sempre di vista il principale obiettivo: creare un’opportunità per opporsi alla deriva sociale e culturale che alimenta la perdita di senso ed il bisogno di trovare scorciatoie. Scopo sostenuto dal progetto Stammibene del Dipartimento Dipendenze patologiche di Macerata e Camerino, che da anni si occupa di prevenzione propagando messaggi che promuovono il divertimento sano sia nei centri di aggregazione spontanea giovanile che nelle scuole.

 

  Ospiti attesi:

 

• Guido Michelone – scrittore
Seconda parte del nostro viaggio nell’aldilà, per scoprire chi tra i cantautori italiani si è meritato l’Inferno e chi, al contrario, si è conquistato il Paradiso.
babelecantautori
• Le storie del Signor G – band tributo.
Neogruppo che fonde musica e teatro, capitanato dal mitico Scià, porta a Samarcanda il teatro-canzone di Gaber tratto dallo spettacolo “Dialogo tra un impegnato e un non so”.
• Lettera 22 – band indie
Una fusione in ascesa quella dei Lettera 22, capaci di unire testi evocativi, algidi come da nuovo stile cantautoriale, a una musica che fonde melodia italiana e sound brit. Secondi classificati a Musicultura 2012.
 babelecantautori
• Anonima Straccioni – band sperimentale
Una fusione senza confini quella dell’Anonima Straccioni, spregiudicati nel mescolare hip hop, folk, blues, e proporre virtuosismi esagerati, dalla voce ai “rumori” ritmici. Il tutto condito da testi sferzanti e ironici. Terzi classificati a Musicultura 2012.

 

Ultimo aggiornamento ( martedě 26 novembre 2013 )